martedì 15 dicembre 2015

Teaser Tuesdays #103


Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.


Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 


Ecco a voi il mio Teaser di oggi. ^_^


<< Era la prima volta che si affidava del tutto alla decisione di Johnny. Quei duecentoquarantotto dollari rappresentavano un problema per lui irrisolvibile. Avessero trovato qualche spicciolo, sarebbe servito per una Coca. Con due dollari si andava al cinema. Spremendosi le meningi, Blaze arrivava a pensare di potersi concedere una trasferta fino a Portland per andare a un cinema di prima. Fatto sta che per una somma di quella entità la sua immaginazione non era adeguata. L'unica cosa che gli veniva in mente erano i vestiti. A Blaze i vestiti non interessavano.
"Scappiamo", propose John. La sua faccia magra era accesa di eccitazione.
Blaze rifletté. "Vuoi dire... per sempre?"
"No, solo finché durano i soldi. Andiamo a Boston... mangeremo nei grandi ristoranti invece che al Mickey D. .. ci prendiamo una stanza in albergo... andiamo a vedere giocare i Red Sox... epoi.. poi..."
Non seppe andare avanti. Era sopraffatto dalla gioia. Saltò su Blaze, ridendo e picchiandogli la schiena. Sotto i vestiti il suo corpo era magro, leggero e sodo. La sua faccia bruciava come una caldaia contro la guancia di Blaze.
"Hai ragione", disse Blaze. "Sarebbe bello." Ci pensò su. "Gesù, Johnny, Boston? Boston!"
"Un vero pisciatoio da re!"
Cominciarono a ridere. Blaze trasportò Johnny in un giro completo intorno al capanno, ridendo con lui e scambiando pacche con lui. Finalmente John gli chiese di fermarsi.
"Qualcuno ci sentirà, Blaze. O ci vedrà. Mettimi giù." >>



Stephen King (con lo pseudonimo Richard Bachman)


Qual è il vostro teaser? ^_^



giovedì 10 dicembre 2015

Segnalazione: La sposa di Caelen di Suzan Tisdale


Segnalazione! ^_^
Oggi siamo liete di presentarvi La sposa di Caelen di Suzan Tisdale.



Titolo: La sposa di Caelen
Autrice: Suzan Tisdale
Genere: Romance storico
Casa editrice: Nessuna (romanzo autopubblicato)
Pagine: 423 (lunghezza stimata)
Prezzo: € 3,77 (Amazon.it), € 3,77 (Kobo Store)
Formato: .azw (Amazon), .epub (Kobo)


Trama

Si dice che l’acqua delle terre dei McPherson abbia proprietà magiche…

Il clan MacPherson è in pace con i suoi vicini da oltre cento anni. Ma la pace è messa a dura prova quando Fiona McPherson diventa capoclan dopo la morte di suo marito.Più famosa per le sue doti guerresche che per la sua bellezza, Fiona rifiuta le numerose proposte di matrimonio che le arrivano senza alcuna ragione apparente. È a capo del suo clan, ma rimane una donna. E i suoi pretendenti non desiderano lei, ma le sue terre. E Fiona è disposta a lottare fino alla morte per conservarle.
Si dice che Caelen McDunnah abbia perso il senno…
Caelen McDunnah, capo del clan McDunnah, non ha alcun desiderio di risposarsi. Preferisce continuare a portare il lutto per la morte della sua prima moglie e del loro figlio, anche se da quel giorno sono trascorsi sedici anni. Fino a quando non incontra la splendida e fiera Fiona McPherson.
Noto per la sua abitudine di scatenare risse per semplice noia o per follia – nessuno è certo del motivo preciso – Caelen si ritrova all’improvviso nel bel mezzo di una serie di conflitti a cui non vuole partecipare. Ma sarà più che disposto a farlo se ciò significherà poter avere Fiona McPherson.

Tutte le dicerie hanno un minuscolo fondo di verità. 




L'autrice

Suzan vive nel Midwest con il suo splendido marito, falegname di professione, e il più giovane dei loro quattro figli. La famiglia accetterà volentieri qualunque donazione in denaro volta al nutrimento di quel gigante di un metro e novanta del loro figlio diciassettenne.Suzan vive nel Midwest con il suo magnifico marito e il più giovane dei loro quattro figli. La famiglia accetterà volentieri qualunque donazione in denaro volta al nutrimento di quel gigante di un metro e novanta del loro figlio diciassettenne.


Per oggi è tutto. Buona serata a tutti e ... BUONA LETTURA! ^_^



lunedì 7 dicembre 2015

Recensione: Cioccolata per due di Lolly Winston

Una lettura più recente che non mi è piaciuta granchè. La metto oggi che sicuramente molte di voi saranno a ponteggiare e avranno di meglio da fare che girare per i blog.

Titolo: Cioccolata per due
Titolo originale: Good grief (Suona tipo: Buon cordoglio)
Autore: Lolly Winston
Edizione: Piemme
Prezzo: 5,00€ (ma non sono certa sia quello di copertina)
Trama: Sophie ha trentasei anni e in pochi mesi ha perso tutto: il marito, la felicità e il peso forma, cancellato da interi barattoli di gelato ingurgitati nel cuore della notte. Quando anche il lavoro e la stabilità economica la abbandonano, sola e con un disperato desiderio di ricominciare a vivere, decide di accettare l'invito di un'amica a trasferirsi nell'Oregon e trova lavoro come cameriera in un bistrò. Ma la vita non è una favola e Sophie è costretta a smettere i panni della vedova affranta per adottare quelli della neo-single in lotta con uomini inetti e clienti incontentabili. Solo l'amicizia con Crystal, una tredicenne un po' psicotica, la relazione con Drew e la scoperta che l'amore per il cibo - oltre a far ingrassare - può anche diventare una fonte di reddito, riusciranno a restituirle la felicità. Amore, lacrime, dolcezza e una giusta dose di ironia: gli ingredienti essenziali per un romanzo indimenticabile.

Voto: 5/10
Una volta aprivi un chick-lit e ti aspettavi la protagonista mollata dal bastardone di turno, che tocca il fondo, eccetera eccetera. Ultimamente apro uno di questi libri e salta fuori la vedova inconsolabile e triste.
Ora, al di là del fatto che i maschietti farebbero bene a toccarsi, che la loro sorte è decisamente peggiorata, Signore Autrici, la vogliamo fare meno tragica? Perché se c'è lo stronzo di turno, noi ci indigniamo, ci sentiamo offese, parteggiamo per la protagonista e tutte quelle belle cose lì che ci rendono piacevole la lettura; se ci troviamo davanti un povero Cristo crepato, e che dobbiamo fa? Se non sei sposata, ti immedesimi malino e magari il libro non ti attira, se invece sei sposata, capace che ti piglia l'angoscia di ritrovarti nella stessa situazione e il libro lo lanci dal finestrino del treno, che non si sa mai e magari leggerlo porta sfiga.
Io ho rischiato (senza dire niente al marito che magari chiedeva il divorzio), ma alla fine potevo farne a meno. Anche se ammetto che, in alcuni aspetti, si discosta un po' da altre letture simili.
sì, c'è il bello di turno (un attore di teatro, niente di meno), ma la storia sembra più concentrata tra Sophie e Crystal che non sull'amore.
Crystal è uno dei tentativi di Sophie di riprendere a vivere. Decide infatti di diventare una 'sorella maggiore' (credo che sia un'attività americana di volontariato, l'ho trovata già altre volte) e, sull'onda dell'entusiasmo, accetta di prendersi cura di una ragazza praticamente adolescente. Scelta che all'inizio si rivela disastrosa. La ragazzina è indisponente, scontrosa, incendiaria e, soprattutto, autolesionista. La cosa non è molto approfondita e il racconto rimane sui toni leggeri proprio del genere, anche se un po' più cupi del solito. Non so dire se avrei preferito maggior cura a discapito magari del relax che può offrire una storia simile.
Nonostante questa piccola variante, che alla fine ho apprezzato, tutto il resto del librino mi è sembrato scricchiolante.
Tante situazioni sono scontate e sembrano inserite 'per contratto': la suocera invadente, l'amica strana, il lui che ci ripensa (se no la storia è troppo corta)... Tra l'altro senza che ci sia un minimo di approfondimento o di motivazione.
Tante piccolezze che sul momento non disturbano, al massimo aggiungono un po' d'ironia, ma che, ripensando al romanzo nel suo insieme lo rendono eccessivo per un verso e poco curato per l'altro.
E il finale praticamente non esiste. Si sta leggendo una scena, si volta pagina e non c'è altro. Fine libro. Non ho apprezzato.
I personaggi principali, Sophie e Crystal, non sono male. Un po' scontate a volte, ma almeno sono caratterizzate. Tutti gli altri vanno dall'abbozzato al solo accennato e non ci sono molte possibilità di giudicarli e valutarli.
Lo stile, invece, è stato scorrevole e piacevole agevolando moltissimo la lettura anche in quei punti in cui la storia rischiava di cadere nel melodramma. In pratica una storia scritta in forma piacevole, ma niente di più.
Una domanda ancora continua a girarmi in testa: secondo Piemme, quale donna di 35 anni ha le ciabatte a coniglietto?

domenica 6 dicembre 2015

Sotto l'albero di Natale 2.0

Eccomi all'ultima, bellissima, iniziativa.
Questa volta l'idea viene dalle vulcaniche Mys e Mel di The bookshelf.
Di cosa si tratta?
Molto semplicemente di stilare una lista di 10 'desideri' natalizi a tema più o meno libresco che ci piacerebbe vedere esauditi da chi partecipa. A mia volta cercherò di esaudire i piccoli desideri degli altri.
Non c'è bisogno di comprare niente, basta semplicemente pensare a tutto ciò che magari abbiamo a casa e che non usiamo.
Questo è il Regolamento:


  • Se siete bloggeraprite un post nel vostro blog. Il post dovrà comprendere questo regolamento (in modo che chiunque legga sappia di cosa si tratta), una lista di 10 desideri e la lista dei partecipanti con il link alla loro wishlist natalizia.
  • Una volta che avete deciso di partecipare, passate a commentare questo post con il link della vostra wishlist. Man mano aggiornerò la lista dei partecipanti, così che tutti possano averla sott'occhio e vedere quali desideri possono realizzare,
  • Se siete lettorilasciate un commento con la vostra wishlist e il vostro indirizzo email. Provvederò io a creare una pagina apposita in cui racchiudere tutte le wishlist di chi ha un blog.N.B: l'indirizzo email serve in modo che possiate essere contattati da chi ha voglia\possibilità di esaudire uno dei vostri desideri.
  • ATTENZIONE: non è obbligatorio realizzare desideri. Lo scopo di questa iniziativa è regalare sorrisie questo può essere fatto anche solo con un commento gentile.
  • Cosa si può desiderare? Vi lascio direttamente le parole di Alexiel, perché credo che non potrei dare una spiegazione migliore:
Qualsiasi cosa che sia attinente al nostro piccolo universo letterario: magari desiderate un libro e una di noi lo possiede, molte di noi hanno romanzi che non vogliono più o di cui vogliono sbarazzarsi, ciò che a uno non piace potrebbe portare il sorriso sul volto di qualcun altro; ebook e pdf di libri che cercate da tempo, in fondo sappiamo tutti che ne abbiamo a bizzeffe e loro attendono solo di essere letti; segnalibri, quaderni, anche solo una storia. C'è chi ha la mania di collezionare cartoline per inserirle nei libri, chi preferisce i segnalibri, c'è chi adora scrivere a mano e si riempie di blocchi o di post-it e chi scrive racconti per passione e potrebbe condividerne uno o magari siete un autore e potete regalare una copia del vostro romanzo autografata.
Insomma potete desiderare ciò che volete, dalle cose più semplici, magari anche legate a un fandom ("Vorrei leggere una Fanfiction su Shadowhunters in cui si approfondisce il rapporto tra Alex e Magnus", "Vorrei un disegno di Tris e Four di Divergent"), a quelle che richiedono un minino sforzo ("Vorrei un segnalibro con il mio nome sopra", "Vorrei il romanzo Fangirl di Rainbow Rowell), fino alle più complicate ("Vorrei una nuova libreria IKEA perché la mia è piena", "Vorrei una copia autografata di Allegiant").
L'importante è che si tratti di cose che desiderate e le altre persone partecipanti all'iniziativa cercheranno - nel loro piccolo - di realizzare questi desideri. È chiaro che non potrò pagare una libreria nuova a nessuno, ma magari posso regalare un libro che ho e non leggo. Mi raccomando, ricordatevi di aggiornare la vostra pagina con i vari partecipanti e se aderite all'iniziativa provate a realizzare i desideri degli altri, non è un obbligo, ma non è molto corretto sperare solo di vedere realizzati i propri desideri senza fare nulla per gli altri. Non dovete fare regali che includano spendere dei soldi, non è richiesto, a volta basta un follower in più, un commento, un consiglio per rendere felice qualcuno.
Ripeto, non ci sono obblighi, nessuno vi punterà una pistola alla testa perché realizziate i sogni degli altri, né è garantito che i vostri desideri verranno esauditi, però ricordatevi che è Natale enon c'è niente di più bello che sapere di avere reso qualcuno un po' più felice.


Drusie 

Quindi...
Cari 'Elfi' partecipanti a 'Sotto l'albero di Natale 2.0', quest'anno è stato abbastanza pessimo, caotico, faticoso e bruttino in generale. Però io ho cercato di essere buonissima e di tirare avanti lo stesso. E ancora vado, però... insomma, un pensierino fa sempre piacere e tira su il morale, per cui, me lo fate un regalino?
Come suggerito da Mel e Mys, ecco qui la mia listina. Per stilarla ho tenuto conto di due 'perle di saggezza':
- Basta chiedere. A volte è sufficiente ed è impensabile di quanto sia semplice
- Non chiedere mai. Potresti essere accontentato. Ossia, tenere presente le possibili conseguenze di ciò che si chiede :D

1) Il librino 'Il diario di London Lane'. So che ci sono state recensioni contrastanti, ma a me incuriosisce troppo e non riesco a trovarlo. Mi va bene qualunque formato, dal cartaceo, al pdf, all'epub, a quello che avete. Se volete disfarvene ^^
2) Libri, ovviamente. Essendo onnivora non ho un genere che prediligo da elemosinare, ma adoro spaziare su tutto. Un libro che non vi è piaciuto, un copia doppia, vecchi libri un po' muffiti che stanno solo lì ad occupare spazio, un ebook che invece avete adorato e che volete diffondere... qualunque cosa. Se avete dei cartacei mi piacerebbe tanto che ci mettessi dentro una piccola dedica. Anche solo gli auguri di Natale.
3) Perle di saggezza. Le raccolgo da una vita. Molte sono tratte dai libri, ma anche frasi e battute che ho sentito o che mi hanno detto in un momento di bisogno. Ultimamente la mia ricerca si è fatta ardua, voi ne avete?
4) Tè! Di qualsiasi gusto, provenienza, formato! Lo adoro e ne ho da diverse parti del mondo. Mi piace sceglierlo giorno per giorno e gustarlo magari leggendo un vecchio libro polveroso.
5) Un template personalizzato per il mio angolino. La mia fantastica consocia è bravissima a scovare template e gadget per caratterizzare La biblioteca, ma saremmo felici di avere qualcosa di unico fatto solo per noi.
6) Ricette di cucina! La mia terza grande passione. Che siano ricette singole, vecchi giornali, libri, ritagli, ricette di famiglia, di amiche, futuristiche. Io sono qui in attesa di sperimentare.
7) Penne e fogli per scrivere! Scrivo su tutto, perfino fogli recuperati chissà dove, ma non mi bastano mai per cui, con gran scontento di mio marito, sono sempre in cerca di qualunque cosa sia composto di carta utilizzabile. E di penne ovviamente.
8) Guest post. O meglio, guest recensioni. Ci piacerebbe tanto ospitare recensioni di altre blogger sul nostro angolino. Se c'è un libro che vi è piaciuto tanto e che volete far conoscere il più possibile mandateci pure il testo (meglio in html così manteniamo la vostra esatta impostazione), noi ci limiteremo ad aggiungere in testa che è un guest post e a segnalare l'autore e il blog originale. E a condividerlo come facciamo con i nostri.
9) Una cena con Piero Angela o Franco Di Mare o Roberto Vecchioni o Franco Battiato. Così, chiedere non costa niente e vi ho lasciato pure la scelta dell'ospite :D
10) Un milione di euro. Casomai vi avanzasse. (Mi accontento anche di cifre più piccole :D:D:D:D:D)


E qui tutti gli altri partecipanti di cui mi impegnerò ad esaudire i desideri:

The bookshelf
Chronicles of a bookaholic
Inside a book
Leggendo viaggiando
L'albero delle mele
Il baule d'inchiostro
Mari and the books
Le lettrici impertinenti
The bookish teapot
Divoratori di libri
Progetto felice
Otiumentis
Da una stella cadente all'altra
Gotta read 'em all
Ink addicted
Il tempo dei libri
Reading is believing
Flowerstardust
Hay Lin Bau Bau
Il salotto del gatto libraio
Hook a book
Libri & popcorn
The secret life of a book
My caffè letterario
La soffitta di Amelia
Le mie parole
Tra le righe e oltre
The avid reader
Il lounge di una sognatrice
Ariadne' diary
The enidian saga
Universi incantati
Every book has its story
Feeling reading

Wishlist lettori (Bianca Marconero; Alice Merati; Serena; The teeny tiny à tout faire; Lexi)

Bene. Per adesso è tutto. Ora scappo a pranzo, poi inizierò a fare l'elfetto e a vedere se riesco ad esaudire qualche piccolo desiderio ^^

E voi? Vi unite a questa bella iniziativa?




La LibRidinosa!: Challenge 2016–Le LGS sfidano i lettori

Ed ecco l'ultima sfida 2016 che ho trovato ^^

Si inizia il 21 Dicembre. Anche in questo caso spero che la mia memoria mi supporti :D



La LibRidinosa!: Challenge 2016–Le LGS sfidano i lettori: Eccoci illustrissimi lettori,  avete assaporato la nostra mancanza? Ma noi non ve ne diamo il tempo, siamo come il prezzemolo, spuntiamo ov...

LeggendoViaggiando: BOOKOPOLY READING CHALLENGE 2016! ISCRIZIONI!

Ed ecco qui un altra challenge di due ragazze carinissime.

Anche in questo caso hanno ideato davvero un gioco che si preannuncia divertente.

E spero di riuscire a seguirlo ^^

LeggendoViaggiando: BOOKOPOLY READING CHALLENGE 2016! ISCRIZIONI!: Non mi sembra vero, eppure eccoci qui, manca solo un mese e ci saremo lasciati alle spalle questo 2015...anche voi, come me, siete già...

MasterReader 2.0: Reading challenge di Lucrezia Scali

Buon giorno.
Oggi giornata di comunicazioni ^^
Per il 2016 ho deciso di partecipare ad un po' di challenge e iniziative varie e questa è la prima che ho trovato.
Ideata da Lucrezia Scali (www.lucreziascali.it) consiste nel leggere una serie di libri entro un tot di tempo.

Questo a grandi linee il regolamento (tratto così com'è dal blog di Lucrezia)

REGOLAMENTO
MasteReader è una gara letteraria a tappe e ogni lettore dovrà affrontare il tema scelto per superarla, e quindi poter passare allo step successivo.
Se per qualche motivo un lettore non riuscisse a leggere il numero dei libri richiesti nella tappa, la sua partecipazione sarà conclusa e vincerà un premio di consolazione.
La prima tappa non avrà vincolo di “scadenza” per partecipare. Ogni lettore potrà decidere di aderire anche due settimane prima della scadenza ovvio che, una volta terminata la prima tappa, potrà passare alla successiva solo chi avrà letto quanto richiesto, e non si potranno più avere nuove iscrizioni.
Ogni tappa prevede la lettura obbligatoria di 6 libri, più la possibilità di ottenere dei punti extra che cambieranno di tappa in tappa.
E questo il calendarietto creato da Lucrezia:
I libri da leggere per la prima tappa sono i seguenti (ci ho messo anche i libri che intendo leggere così non mi scordo)
  • Uno dei libri più “vecchi” che attende ancora di essere letto: Il cimitero dei libri dimenticati 01 - L'ombra del vento (Acquistato poco dopo l'uscita, programmato ogni anno nella mia TBR mentale e dimenticato ogni volta. E' il momento)
  • Un libro che avete comprato esclusivamente per la copertina: (ci devo pensare. In italiano è difficile che acquisto qualcosa per la copertina. Più facile qualcosa in inglese.)
  • Il libro più recente che avete acquistato: 9 giorni di Gilly MacMillian (Dipenderà anche da quando leggerò il libro legato a questo punto)
  • Un libro che avete comprato su suggerimento di un amico: La ragazza dallo scialle rosso di Linn Ullmann (Consigliato caldamente dalla suocera. Penso valga lo stesso ^^)
  • Un libro che vi siete pentiti di aver acquistato, magari in seguito a commenti negativi: (Anche questo ci devo pensare.)
  • Il primo libro che vi capita tra le mani, quindi scegliete senza pensarci troppo: quando è il momento, pesco ^^
Che dite ce la faccio?
A leggere sì. E' ricordarmi di partecipare il problema U_U





mercoledì 2 dicembre 2015

W. W. W. ... Wednesdays #81

Buon pomeriggio!
Non so da voi, ma dalle mie parti oggi è stata una giornata piena di sole, così caldo che sembra primavera. Questo mi mette decisamente di buon umore ^_^
A volte penso che mi piacerebbe essere come certi animale e andare in letargo nei mesi freddi. Subito dopo, però, penso che per tutto quel periodo non potrei leggere e... ehm... mi tengo il freddo, va! XD
Ma veniamo al mio WWW di oggi.
Buona lettura!


A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:


What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?

La mia versione è leggermente ampliata perché oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)


What are you currently reading?


 Stalker
Clarissa Wild



Procede, lentamente ma procede. Considerando che è la mia prima esperienza con un libro in lingua inglese, e che il mio inglese è ad un livello pressoché scolastico, allora posso ritenermi soddisfatta dei progressi. ^^


Tu mi cercherai - Tangled Series
Emma Chase



Librino leggero e rilassante. Mi sta piacendo molto, perché anche se non brilla per originalità, i personaggi sono piacevoli e danno vita a situazioni e scambi di battute decisamente esilaranti. Non è neppure eccessivo nella frequenza di scene hot, come spesso capita nei romanzi di questo genere, ed apprezzo molto anche questo aspetto. Poi lo stile della Chase mi soddisfa parecchio.


What are you recently finish reading?


La confessione - This man trilogy #1
Jodi Ellen Malpas



3/10

Questo libro, l'intera trilogia racchiusa in un solo malloppone, risponde alla domanda "quale libro hai letto recentemente?" solo perché non è contemplata la domanda: "quale libro butteresti nella pattumiera?" U_U
Di fatto, non ho finito neppure il primo. Non ne potevo decisamente più di nessuno dei personaggi. I due principali sono quelli che mi hanno fatto scappare la pazienza più degli altri. "Scappare" è anche un eufemismo, eh. Lui dovrebbe incarnare lo stereotipo del maschio alfa dominante. No.. incarna un cane perennemente in calore, del tutto irragionevole, schizzofrenico e con i modi di pensare, nonché di agire, di un uomo preistorico, che la afferra e se la porta dietro come un pacco!! Per di più ha il potere di trovarsi sempre dove sta lei. Ma non hai un cacchio da fare?!
Lei.. è una rincretinita, tendenzialmente alcolizzata che cambia idea ogni cinque secondi netti, incapace di fare pace con sé stessa, affetta da chissà quale disturbo della personalità, così che capita spesso che si ritrovi il cervello scollegato dal corpo: pensa una cosa - con convinzione assoluta!! - e nel mentre sta già facendo il contrario, pari pari. Una tizia priva di ogni volontà propria e in calore pure lei! Gli altri personaggi non si discostano molto. Hanno tratti caratteriali così estremizzati da risultare surreali.
E non vi cito le situazioni... fuori dal mondo!
Ogni tre pagine, una scena di sesso, descritta minuziosamente ma letta una, lette tutte.
Per creare un'idea di legame forte, l'autrice ha pensato bene che lui, Jesse-l'uomo-senza-età, dovesse cimentarsi in ogni genere di schifezze anni luce lontane dall'essere erotiche. Es: leccare i residui di dentifricio rimasti sulle labbra di lei dopo che ha sputato nel lavandino.
Non potete vedere la mia faccia ma vi assicuro che è parecchio disgustata.
Questo è un romanzo ripetitivo, noioso e volgare. L'ho portato avanti perché volevo scoprire l'età di lui ma a circa cinquanta pagine dalla fine del primo libro, ossia dopo la seconda leccata di dentifricio, mi sono detta che vivo benissimo senza saperlo... e ho sospeso la lettura a tempo indeterminato!



Forever - I Lupi di Mercy Falls #3
Maggie Stiefvater



7/10

Ho titubato un pochino sul giudizio da dare a questo libro. Questo capitolo conclusivo della serie mi ha convinta un pochino meno dei precedenti. Non posso essere negativa perché, di fatto, mi è piaciuto. Ma non mi ha soddisfatta a pieno. Grace e Sam languono troppo per buona parte del libro. Lui si strugge per l'assenza di lei. Lei sembra troppo concentrata su sé stesse per essere una ragazza innamorata che si è trovata in una situazione che conosce bene, che ha provato la mancanza e le paure che turbano Sam. Mi sembra fredda, soprattutto rispetto al primo romanzo, ecco. E non mi è piaciuta molto. Cole e Isabel, i loro battibecchi attraverso i quali cercano di trovarsi, ravvivano il tutto. Loro mi sono piaciuti parecchio, al contrario della coppietta.
Nell'insieme non me la sento di dare un voto basso, né di stroncarlo. Trovo che la storia si trascini un pochino, come se tergiversasse senza grossi colpi di scena o fatti particolarmente rilevanti, fino a culminare nelle ultime pagine in un finale che ho prima ritenuto che fosse troppo affrettato e buttato lì, ma che poi ho trovato molto intenso, malgrado la vicenda si svolga nel giro di poche pagine. Il finale è un po' troppo aperto per i miei gusti, avrei preferito qualcosa di più ... definito.
E' una bella trilogia, questo è indubbio. Ho adorato i lupi di Mercy Falls e sul finale ci è scappata anche la lacrimuccia ^^''


What do you read next?

Sono parecchio incerta su cosa leggere dopo. Vorrei Il miniaturista, ma vorrei anche smaltire qualche cartaceo che affolla il mio comodino, cominciando da Chi perde paga di Stephen King!
Deciderò al momento. ^_^


Bene, per oggi è tutto.
Voi cosa state leggendo, avete letto e pensate di leggere? Segnalateci le vostre letture <3







martedì 1 dicembre 2015

Teaser Tuesdays #102

Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.


Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 


Ecco a voi il mio Teaser di oggi. ^_^



<< I’m sitting on the couch in the meeting room, waiting for someone to approach me, but all the potential parents give me the stink eye. I guess it’s because of the cuts and bruises on my face from getting in a fight again. I can’t help it; the kids here just won’t stop annoying me. It’s like they enjoy getting all up my back or something. The caretaker comes up to me and gives me a side look.
“Why aren’t you talking with them?”
“Well, I can’t just go up to them, can I?” I say. “No, but you can at least present yourself a little more … appealing,” she says, clearing her throat.
She always does that when she disapproves of me, so I hear it all day long.
“Try to put a little more effort into this, will you?” she says. “I don’t want you to be stuck here forever.”
I nod as she walks away to meet other potential parents with a fake smile on her face. What she actually meant was that she wants to get rid of me as quickly as possible because I’m a nuisance to this place, but she’ll never say that to my face. It was bad enough that she actually mentioned my parents to me, even though I don’t remember anything about them. I guess that’s life. People just screw you over until you screw them back. That’s my motto from now on, anyway. With my hands folded on my lap, dangling my legs off the couch, I look at all the other kids talking with their potential parents, wishing someone was interested in me … enough to see past the layers of anger. >>




Clarissa Wild

Qual è il vostro teaser, invece? ^_^