Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Recensione: Se mi vuoi bene di Fausto Brizzi

Immagine
Titolo: Se mi vuoi bene
Autore: Fausto Brizzi
Edizione: Einaudi
Prezzo: 18,00€
Trama: Esiste una sottile ma fondamentale differenza tra «voler bene» e «fare del bene». Purtroppo Diego Anastasi se ne accorge soltanto quando ha quasi quarantasei anni, un matrimonio alle spalle e una depressione nuova di zecca in corso. Scopre infatti che tutte le persone che ama non hanno tempo per lui e per le sue paure. E capisce che nemmeno lui si è mai davvero occupato di loro. Nel tentativo di uscire dalla palude emotiva in cui è precipitato decide quindi di adoperarsi in modo attivo per i suoi cari. Il risultato è inevitabile: con la precisione di un cecchino distrugge l'esistenza di ognuno di loro. O forse no.


Voto: 6/10
Ho iniziato questo libro senza sapere di cosa parlasse, per cui senza attendermi niente. Nonostante il tema, la scrittura fresca mi ha fatta sorridere diverse volte durante la lettura, però... C'è un però: il libro mi è piaciuto più o meno a metà.
Ho gradito la prima par…

Teaser Tuesdays #118

Immagine
Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelierdei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:

Prendete un libro che state leggendo; Apritelo in una pagina a caso; Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 
Ecco a voi il mio Teaser di oggi.

<< A volte, non molte per la verità, il lago sembra impazzire. È quieto, di solito, borbotta in certe occasioni, increspa le onde, minaccia, ma poi lascia perdere, si acquieta con qualche brontolio e tutto torna alla normalità. Ma ci sono giorni, pochi, anzi pochissimi, in cui, per qualche strano mot…