martedì 24 maggio 2016

Teaser Tuesdays #116

Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:

  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 

Ecco a voi il mio Teaser di oggi.


<< "Decidi tu, lumaca, o scendi o ti porto con me." Disse la voce stanca.
Lentamente, molto lentamente,  la lumaca scese fino a raggiungere l'erba e allora scoprì  che non aveva passato la notte attaccata a una pietra parlante ma a un essere provvisto di un duro carapace dal quale spuntavano quattro zampe molto robuste,  un collo pieno di rughe,  una bocca che non intimidiva e due occhi socchiusi che la osservavano attenti.
"Sono una tartaruga" esclamò quell'essere vedendo che la lumaca allungava il collo per guardarla. >>

Storia di una lumaca che scoprì l'importanza della lentezza
Luis Sepúlveda 




Qual è il vostro teaser? ^_^




giovedì 12 maggio 2016

Count down release 'Il patto del marchese' di Giovanna Roma

Ben tornati lettrici e lettori, anche questo è un post un po' diverso dal solito.
Da oggi fino al 15 infatti parteciperemo insieme al Count down in vista dell'uscita (il 16 Maggio! Ricordate!) dell'ultimo lavoro di Giovanna Roma. Ogni giorno l'autrice ci regalerà una piccola curiosità sul libro.


Vi ricordiamo che la copertina è questa qui, con questo delizioso, quanto inquietante, Lord armato.

Il patto del Marchese
Giovanna Roma

E ora, come sempre, vi lasciamo tutti i luoghi dove potete stalkerare (con eleganza) l'autrice:

PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/
BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it
GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovanna-roma
TWITTER: @_GiovannaRoma_
FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Giovanna-Roma/1575715406038001
GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZL-bvx0aCQ

BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi La mia vendetta con te e il suo sequel Il Siberiano.


giovedì 5 maggio 2016

W. W. W. Wednesdays #96

Rieccoci di nuovo. Nonostante tutto cerchiamo di non mancarvi troppo ^_^
E sì, siamo un giorno di ritardo (io Dru che la mia consocia sta zompettando per Dublino. Siete autorizzati ad invidiarla, sì) ma vi avevamo avvisati ^^
Vediamo cosa è cambiato nelle mie letture dall'ultima volta.

A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:


What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?

La mia versione è leggermente ampliata perché oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading?

Laurie Halse Anderson
E' un libro bonus di una challenge e mi ci sono avvicinata con curiosità e diffidenza. Io ho avuto un'amica anoressica al liceo e temevo che il libro fosse il solito testo superficiale e sbagliato scritto senza cognizione di causa. Invece trovo che l'autrice non se la stia cavando male. Anzi, è molto brava nel far intendere che dietro il disturbo alimentare di Lia c'è ben altro che un puro senso estetico. Quello che mi lascia perplessa è la facilità con cui gli altri si fanno fregare. Non dico genitori e familiari, ma anche i dottori? Comunque sono quasi al termine.

Pedro Chagas Freitas
Prometto che in settimana lo finisco! E' un parto sto libro. Non fosse anche questo per una challenge lo leggevo nell'arco di tre anni. Perché ogni capitolo è bello, se preso da solo. E' l'insieme che non va.

What are you recently finish reading?

Valeria Corciolani
Voto 7/10
Ve ne ho parlato qui.

Agatha Christie
7/10
Anche di lui vi parlo prestissimo. Qui sono nella mia confort zone, dove mi trovo sempre bene. Giallo di stile classico, con molti personaggi, ma alla fine abbastanza facile da seguire, dove il celebre Poirot da di nuovo prova del suo genio (e della sua superbia. Sempre antipatico quest'uomo)

M. C. Beaton
7/10
Da un'Agatha all'altra, anche se stavolta si tratta della protagonista.
Diciamocelo, è la signora Fletcher mascherata. Mai un morto nei Cotswolds, vi si trasferisce lei ed è un continuo. Però è così scorretta, pasticciona e tremenda, che non si può fare a meno di adorarla. Anche se per l'ennesima volta viene sospettata di omicidio. E come dare torto al detective Wong? Agatha sta per sposarsi e al matrimonio arriva il vero marito che lei credeva morto, che riceve minacce di morte dalla mancata novella sposa. E il giorno dopo viene trovato morto davvero.
Solito mix di indizi e simpatia, anche questo librino si è lasciato leggere. Stavolta gli indizi sono abbastanza distribuiti e anche io sono riuscita a capire chi sospettare e a scoprire il colpevole. 
Mi ha deluso moltissimo James e comincio a pensare che Agatha farebbe bene a trovarsi qualcun'altro con cui condividere il talamo. Solo che la nostra non è mica una cliente facile. Sempre adorabile la signora Bloxby, amica sincera e leale e sicurissima dell'innocenza di Agatha.

What do you read next?

La ferocia
Nicola Lagioia
E' un acquisto di qualche tempo fa che da un po mi tentava. La scoperta che ha vinto il Premio Strega mi ha convinta.
Spero davvero che non mi deluda. L'ultimo Premio Strega che ho letto, l'ho trovato una bufala abissale. Un romanzo che, fosse stato per me, non avrebbe mai visto la luce, non in quel modo.

Poi di sicuro leggerò anche qualcos'altro. Ma deciderò sul momento.

Ok, questo il mio riepilogo. Ora torno a cercare di finire Prometto di sbagliare.
E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?

mercoledì 4 maggio 2016

Blurb Reveal: Il patto del marchese di Giovanna Roma



Buon giorno e ben trovati ai nostri lettori!
Nonostante stiamo sempre qui a lamentarci degli impegni che ci soffocano, abbiamo deciso più che volentieri di partecipare a questa iniziativa carinissima (Se non faccio pasticci il WWW slitta pe runa volta a domani).
Cioè, come dice il delizioso bannerino qui sopra, il Blurd Reveal di Il patto del Marchese.
Cos'è un blurb reveal? Non fate tutti i saccenti, tanto lo so che tra di voi ci sono anche coloro che, come la sottoscritta perennemente in ritardo su tutto libri compresi, non sa cos'è. Ecco, condivido con voi l'informazione raccolta. Un blurb reveal è il reveal della sinossi.

Se anche il titolo non vi dicesse niente, sono sicura che in giro avrete già visto questa copertina.

Il patto del Marchese
Giovanna Roma

Allora, ve l'abbiamo suscitata un po' di curiosità?
Sì?
Allora saremo brave e vi lasciamo subito la sinossi del romanzo:

<<Come reagireste se l'uomo più in vista del Regno vi porgesse il suo aiuto?
Accettereste la sua buona offerta, certo.
Non consideratemi un'ingrata per averla rifiutata. Ho le mie ragioni. Dietro la facciata di un lord magnanimo e misericordioso, si cela il più infido dei serpenti, pronto ad approfittarsi delle difficoltà di una donna per il suo diletto. La vita di corte dev'essere molto noiosa se è giunto fino a qui.
Bramate la bontà nel vostro soccorritore, non le fattezze della veste o del viso e siate sempre prudenti al cospetto di un marchese.>>

Che ne dite? Vi piace? A noi molto, quindi non vediamo l'ora che sia il
16 maggio 2016
data di uscita del romanzo.

E ora, soddisfatta la vostra curiosità, vi lasciamo tuuutt... ok, il numero di telefono non c'è, ma non siate pignoli, dicevamo... vi lasciamo tutti i contatti e le info sull'autrice (mi piace un sacco il suo logo)

PINTEREST: https://it.pinterest.com/romagiovannarom/
BLOG: http://giovannaroma.blogspot.it
GOODREADS: https://www.goodreads.com/user/show/44044342-giovanna-roma
TWITTER: @_GiovannaRoma_
FACEBOOK: https://www.facebook.com/pages/Giovanna-Roma/1575715406038001
GOOGLE+: https://plus.google.com/u/0/116988856383520592979/posts
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCz06Hf1iEeH8zZL-bvx0aCQ

BIOGRAFIA AUTRICE: Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi La mia vendetta con te e il suo sequel Il Siberiano.


martedì 3 maggio 2016

Teaser Tuesdays #115







Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:

  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 

Ecco a voi il mio Teaser di oggi.

<<Aprono la porta con circospezione.
Lucia ha le mani infilate in due sacchetti della Coop. Entrano. Le luci sono ancora accese.
"Dove hai detto che era?"
"Chi?"
"Come chi? Betti: il Fecalomo, Raul"
"Sul divano."
"Il divano è vuoto."
"Il divano è vuoto." ripete Betti. "Vuotissimo" conclude Lucia. "Ma era morto-morto?"
"Come morto-morto?"
"Nel senso che ti sembrava morto, o era davvero morto?"
"Ah. Prima mi sembrava morto, ma poi ho controllato." Guia non ce la vedeva Betti a constatare un decesso.
"Gli hai sentito il polso?" domanda incredula Lucia.
"Ma figurati. Quando mai sono stata capace di trovare il battito nel polso? Ho fatto la prova dello specchio, ho preso lo specchietto degli ombretti di Dior, gliel'ho messo sotto il naso e non si è  appannato."
Guia e Lucia la guardano allibite. Betti ridacchia.
"Non pensavo neppure io di avere queste doti."
"Ciò non toglie che il morto non c'è più" si inserisce Lucia.
"E se era morto non se n'è  andato da solo."
"E se non se n'è  andato da solo chi l'ha preso?" continua Lucia. "Quella dell'appuntamento delle dieci?"
"Betti!"
 "La cosa si complica."
 "Prima di tutto bisogna sapere se si può morire per overdose di Guttalax." Guia non si dà pace.
"Io non l'ho mai sentito" ribatte pensierosa Lucia. "Magari non lo dicono perché è  un farmaco facile da reperire, omicidi a gogo.">>

Lacrime di coccodrillo
Valeria Corciolani


Qual è il vostro teaser? :D



lunedì 2 maggio 2016

Recensione: Lacrime di coccodrillo di Valeria Corciolani

Buon lunedì e buon Maggio a tutti, con la speranza che sia più tranquillo e meno caotico. Tutti che cominciano già a pensare alle vacanze, qualcuno comincerà pure ad andarci e per tante cose se ne riparla a Settembre.
Intanto, nei prossimi giorni, gli impegni non mi mollano, per cui ogni post regolare che riesco a mettere su è una piccola conquista.
Come la mia opinione su questo librino, gentile e graditissimo omaggio della casa editrice, che ha subito diverse traversie di lettura. Finalmente posso dirvi perché mi è piaciuto e chiudere, con la speranza che eventuali futuri incontri siano più fortunati.

Titolo: Lacrime di coccodrillo
Autore: Valeria Corciolani
Edizione: Emma Books
Prezzo: 0,99 €
Trama: Guia deve badare ai piccoli Elia ed Emma, Lucia è alle prese con la traduzione dell’ennesimo romanzo e l’agenzia di catering appena avviata le assorbe più del dovuto. Nulla però può impedire alle due amiche di preoccuparsi per Betti. Soprattutto da quando ha preso a frequentare Raul, ribattezzato non a caso fecalomo, “la vera essenza del bastardo”. Quando, dopo due giorni di inspiegabile silenzio, finalmente Betti si fa viva, è in preda al panico: il fecalomo è morto e ad ammazzarlo è stato proprio lei, con una dose eccessiva di… Guttalax!
Ma Betti è tutto fuorché un’assassina e così le tre amiche – Lucia con il suo senso pratico, Guia grazie all’intuito e alla sensibilità e Betti, be’… Betti resta Betti anche in simili frangenti – si ritroveranno ad aiutare l’affascinante commissario Lanzi e l’ispettore Olivari a indagare su un caso che si rivelerà ben più di un affare di cuore. Perché Raul non si chiamava Raul, per cominciare, e aveva una moglie, un vagone di amanti e soprattutto un potente e losco magistrato come padre…
In una silenziosa cittadina di mare, con l’aria salata che avvolge i colli fitti di ulivi, tra gli stretti carruggi, i moli, la spiaggia di ciottoli, proprio quando i turisti fanno i bagagli e arriva l’inverno, si arrotola una vicenda che aggancia, mescola e arruffa le vite delle tre amiche, avvolgendo nelle sue spire chiunque capiti a tiro.

Voto: 7/10
Finalmente vi parlo di qualcosa più soddisfacente rispetto alle mie ultime letture.
Siamo in Italia, più precisamente a Chiavari, e conosciamo tre belle donne (gnocche, per dirla in termini maschili); tre amiche che, al di là delle vite diverse, riescono ad essere unite.
Guia e Laura hanno insieme una piccola attività in cui organizzano feste, mentre Elisabetta (Betti) sembra avere un lavoro di responsabilità ben remunerato e un uomo a mezzo servizio 'amorevolmente' chiamato dalle altre due: Fecalomo. E ci sarà un motivo!
Infatti c'è, anche se le amiche non lo sanno: il Raul di Betti è una multiproprietà, dotato pure di moglie uffciale. Quando Betti lo scopre, indispettita, pensa al nomignolo delle sue amiche e gli rifila una bella dose di Guttalax.
Com'è, come non è, l'uomo muore.
Panico di Betti che chiama le sue amiche. Tra battute sarcastiche e un po' pungenti le tre tornano a casa di Betti e scoprono che il morto se n'è andato.
Ce n'era di che incuriosirmi e divertirmi; soprattutto perché il Fecalomo (Che, a proposito, si chiama Roberto) viene davvero trovato morto, ma da tutt'altra parte.
L'autrice è stata molto brava a non farne una mera questione di corna, imbastendo dietro a questa morte, e altri fatti strani capitati a Chiavari, una vicenda complessa e accuratamente elaborata che spazia dai rapporti personali, a strani movimenti economici e politici, stimolando il lettore e spingendolo ad andare avanti con interesse.
Purtroppo la mia lettura ha subito frequenti stop e ho finito per faticare a ricordarmi i personaggi secondari (Che sono molti, visto l'intrigo politico) e il loro ruolo (ma sono proprio secondari, quasi terziari, nominati giusto qualche volta), ma questo non rovina il piacere della storia nel suo complesso.
Affianco alle fanciulle, ci sono Landi e Olivieri, sempre più perplessi davanti agli avvenimenti. Tanto che arrivano a pensare alla mafia rumena.
Nonostante i fattacci, i toni si mantengono leggeri e le battute si sprecano, rubando ben più di un sorriso. Mi è piaciuto questo non drammatizzare.
E mi è piaciuto che la vicenda si sia mantenuta coerente.
La nota più positiva sono i personaggi, curati e ben caratterizzati. Impossibile confonderli.
Guia colta, materna, riflessiva. Mamma attenta, moglie premurosa e un cervello niente male.
Laura tosta, single, pungente. La più pratica di tutte (e anche la più divertente). L'ho adorata con Arnaldo, anche se il poverino forse non meritava il trattamento.
Betti è quella che mi è piaciuta di meno. Un po' troppo frivola, anche se, sotto sotto, desidera un marito e una famiglia.
E i maschietti? Ok, lasciamo stare il Fecalomo\Roberto\Gabriel\Raul\Eccetera, ma il commissario landi è un brav'uomo. Attento, scrupoloso, riflessivo. Avrei voluto prendere nota di tutte le canzoni che cita.
Sagace e paziente Olivieri, che arriva alla soluzione nello stesso momento del suo capo, anche se per vie diverse.
Menzioncina per l'agente Maria Fiore, che no solo scopre che il suo Gabriel è in realtà l'uomo di tutte, ma si vede anche costretta a raccontare tutta la storia all'uomodellasuavita.
Scrittura veloce e vivace che avita di appesantire troppo la vicenda (le frasi sono in genere molto brevi). Per tutta la storia si mantiene una certa ironia scherzosa che rende la lettura rilassante e divertente.
Un grazie e un 'bravissima' all'autrice che mi ha regalato tanti sorrisi senza cadere nel banale e nello scontato.